Le 10 migliori porte a bilico del 2020

16 dicembre 2020

Il 2020 è stato un anno eccezionale per molti versi. La nostra presenza online è stata più intensa che mai e grazie alla collaborazione dei nostri rivenditori e partner, architetti, designer, proprietari di case e produttori di tutto il mondo, abbiamo potuto mostrarvi le porte girevoli più straordinarie del mondo in tutto il mondo. ricerca. anno così speciale.

Alcune delle porte a bilico che figurano in questa classifica sono semplicemente mozzafiato. Altre integrano in sé soluzioni tecnologiche tanto geniali da portare a chiederci cos’altro sia possibile. Quel che abbiamo avuto l’opportunità di vedere quest’anno ci ha sorpreso e impressionato, e non vediamo l’ora di scoprire le nuove creazioni che il 2021 porterà con sé.

10. Porta a bilico in vetro per uno straordinario corridoio con vista

Porta a bilico: Vahle, progettazione architettonica: m2plus – Danimarca – System M

Al decimo posto in classifica, ma non per questo meno straordinaria, è questa porta a bilico in vetro con telaio in rovere europeo. La porta conferisce calore all’ambiente circostante offrendo, contempo, agli occhi di chi percorre il corridoio, uno scorcio della splendida vista di cui si gode dal soggiorno. Tutte le porte di questa abitazione sono state progettate privilegiandone la coerenza stilistica, e declinate in materiali naturali. L’uso del vetro sia per la pavimentazione che per la porta è un tocco architettonico molto trendy, che dona carattere al lungo corridoio.

9. Un varco discreto celato nella parete-armadio

Progettazione interni e porta: marasovic arhitekti – Slovenia – System M

Ad occupare il nono posto in classifica, troviamo un’altra porta a bilico in legno. La superficie della porta è stata nobilitata con un’impiallacciatura in noce, essenza che ricorre come leitmotiv in tutto l’appartamento. La porta rappresenta ben più di un semplice varco: è, infatti, parte integrante di una lunga parete-armadio in noce impiallacciato realizzata su misura, nella quale, quando chiusa, l’anta si va a celare completamente - facendosi pressoché invisibile. La quasi totalità degli arredi dell’appartamento è stata realizzata su misura: ne risulta un’unità stilistica tale da rendere l’abitazione unica nella sua coerenza.

8. Less is more — un robusto ingresso in acciaio

Porta a bilico: CastleWood Doors – USA – System M

Less is more — una porta a bilico d’ingresso in acciaio, con telaio nero e maniglia di una bellezza discreta. Questa imponente porta a bilico regala all’abitazione un ingresso degno di una reggia, frutto di un design centrato su un impiego dei materiali perfettamente ponderato. L’accostamento tra il telaio nero della porta e le finestre che la affiancano dà vita ad un gradevole contrasto materico di consistenze. Contrasto che si perpetua nella contrapposizione tra il calore del legno del tetto che protegge l’ingresso e la freddezza del calcestruzzo designato per la pavimentazione.

7. Il non plus ultra delle pareti divisorie pivotanti

Porta a bilico: Axis Pivot Türen – Austria – System M

Il design dell’ambiente che le ospita permette a queste vere e proprie pareti divisorie pivotanti di esprimere il meglio di sé. Le doppie porte a bilico a tutta altezza si inseriscono con una naturalezza mozzafiato nel design di questo loft. La ridottissima luce tra parete e telaio fa sì che, quando chiuse, risulti difficile intuire che le sezioni centrali della parete in vetro sono, in realtà, due porte. Una volta aperte, le due porte possono essere bloccate in posizione per dare vita ad un’unica, ampia area living.

6. Innovazione che anticipa — materiali di carattere

Porta a bilico: Coppice Joinery – Australia – System M

Ciò che ci ha letteralmente fatto sobbalzare sulla sedia quando abbiamo visto questo portone d’ingresso pivotante per la prima volta sono i materali utilizzati per realizzarla. Il rivestimento in rame fatto a mano muta il proprio aspetto col passare del tempo e permette, al contempo, di farsi un’idea della libertà di design offerta da una porta a bilico dotata di cerniera FritsJurgens: quando peso, materiali e dimensioni non sono più un ostacolo, l’immaginazione è libera di concepire la porta come qualcosa che, trascendendo la funzione di semplice varco, si fa manifesto di stile.

5. Design artigianale senza compromessi

Progettazione architettonica: NBBJ, porta a bilico: Architectural Elements – USA – System M

Questa porta a bilico è stata una delle più amate sui social. Le sue dimensioni e il suo design non sono soltanto stupefacenti, ma anche intelligenti. La porta è stata progettata in collaborazione con un architetto cercando di minimizzare i compromessi. L’inserimento di una barra di tensione regolabile in bronzo ha permesso di garantire la tenuta in asse dell’anta visto che il design doveva risultare il più minimal e leggero possibile. Per saperne di più sul processo creativo da cui è nata questa porta, vi invitiamo a leggere l’articolo qui.

4. Design olandese: rame e ottone

Interni: Herman Peters Interiordesign, porta a bilico: Laska Metaal – Paesi Bassi – System M

Una nuova tipologia di porta a bilico eseguita alla perfezione: la porta a bilico in acciaio con rivestimento in rame o ottone. Acciaio nero e vetro sono ormai un classico tra i materiali per porte a bilico da interni; ma perchè non spingersi oltre. A seconda del tipo di interni, acciai ed altri metalli dalle tonalità più calde possono rivelarsi una scelta di design più “azzeccata”, in grado di meglio armonizzarsi con altri materiali favorendo la continuità tra gli spazi. In questo progetto, due coppie di porte a bilico in acciaio con rivestimento in rame regalano all’ambiente quel prezioso tocco di eleganza in più.

3. Porte a bilico insonorizzate nel pluripremiato Forum

Interni: DeMunnikdeJongSteinhauser e Prast&Hooft, porte a bilico: Harryvan Interieurbouw – Paesi Bassi – System M

La nostra top 3 si apre con le imponenti porte a bilico insonorizzate a filo muro che fanno mostra di sè all’interno del pluripremiato Forum, l’edificio aggiudicatosi la palma di miglior edificio dei Paesi Bassi nel 2020. Le due porte, celate nelle pareti che le ospitano, sono rivestite con pannelli di feltro fonoassorbente, dello spessore di circa 1 cm, ricavati da bottiglie di PET riciclate. Sulle porte, ritagliato a grandi lettere nel feltro, si può leggere uno scherzoso “you have the right to remain silent” (“ha il diritto di rimanere in silenzio”). Per saperne di più su questo progetto, vi invitiamo a leggere l’articolo qui.

2. Il fascino della semplicità

Porta a bilico: air-lux – Svizzera – System One

Il secondo posto di questa classifica se lo aggiudica la semplicità — questa porta incarna alla perfezione ciò che rende una porta a bilico qualcosa di speciale. La porta affascina con il suo semplice telaio curvo in alluminio. La cerniera pivot installata in posizione appena decentrata mette in risalto le dimensioni dell’anta esaltandone il movimento così unico e inconfondibile. Lo stile tutto svizzero degli interni non viene turbato ma anzi messo ancor più in evidenza dalla modernità della porta a bilico.

1. Un manifesto di architettura contemporanea affacciato sull’oceano

Progettazione architettonica: Gavin Maddock, porta a bilico: Australian Metal Craft – Australia – System M

Scegliere la nostra porta a bilico n° 1 del 2020 è stato un vero piacere. L’imponente portone a bilico di ingresso alla casa sul McAnally Drive è ha dietro di sè una storia incredibile ed un carattere che ne fa un perfetto manifesto dell’architettura contemporanea d’avaguardia. Concepita ispirandosi alle numerose grotte disseminate lungo la costa, la porta d’ingresso, alta quasi sei metri, offre allo sguardo una spettacolare veduta dell’oceano non appena se ne varca la soglia. Questa abitazione dall’architettura contemporanea si incastona nel paesaggio circostante come un diamante allo stato grezzo: solida, indistruttibile; ed al contempo straordinariamente elegante, e ricca di dettagli pregiati. Per saperne di più su questo progetto, vi invitiamo a leggere l’articolo qui.

Grazie per esserti iscritto.