Cos'è una porta a bilico?

12 maggio 2021

L’ABC della porta a bilico

Una porta a bilico è una porta che si apre e chiude ruotando attorno ad un asse verticale costituito da due perni. Un meccanismo di funzionamento completamente diverso da quello delle normali porte con cardini tradizionali, nelle quali le cerniere sono fissate lateralmente alla porta e sulla parete adiacente.

La differenza tra una porta a bilico e una normale porta con cerniere tradizionali

Indice

Origini della porta a bilico

Semplice ma di grande effetto, la tecnologia della porta a bilico affonda le sue origini nell’antichità. Uno dei primissimi esempi di porta a bilico può essere ritenuto quello di cui si ha notizia nell’antica città di Persepoli, nell’odierno Iran. Vari ritrovamenti fanno ipotizzare la presenza di alcune porte a bilico all’interno della Porta di Tutte le Nazioni, la grandiosa sala fatta erigere dal re Achemenide Serse I tra il 486 ed il 465 a.C.

Un incavo rinvenuto nei pressi del monumento nell’antica città di Persepoli, nel moderno Iran, accoglieva con tutta probabilità il cardine inferiore di un antico portale a bilico

Queste antichissime porte a bilico ruotavano su perni che si inserivano all’interno di appositi fori presenti sull’architrave e sulla soglia. Un altro grandioso esempio sono le porte in pietra di Hampi, India.

Delle due imponenti porte a bilico in pietra di Hampi, India, i perni su cui esse ruotavano ci sono giunti perfettamente conservati. Foto per gentile concessione di Shriram Swaminathan

Antica porta a bilico in cui si possono ancora vedere chiaramente le estremità dell’asse di rotazione verticale sulla soglia e sull’architrave

Quali sono le componenti di una porta a bilico?

Una porta a bilico è, sostanzialmente, un pannello pivotante progettabile senza alcuna limitazione a livello formale e dimensionale. Si compone di un’anta, di un sistema pivot, di una cerniera superiore, di una piastra a pavimento e di una piastra a soffitto.

Contrariamente a quanto avveniva per le antiche porte a bilico, quelle odierne non ruotano più attorno ad un prolungamento del loro asse verticale ma bensì grazie ad una cerniera pivot inferiore ed una cerniera superiore. La cerniera pivot inferiore è integrata nell’apposita fresatura ricavata sul fondo della porta, e la cerniera superiore nella corrispondente fresatura realizzata nella parte superiore dell’anta. Entrambe risultano invisibili una volta installate.

Le cerniere pivot possono essere installate in qualsiasi punto sulla lunghezza * dell’anta. La loro posizione va a determinare quella dell’asse verticale attorno al quale la porta si troverà a ruotare.

Pivot hinge inside pivot door x-ray

Le componenti di una cerniera pivot

Quali vantaggi offre una porta a bilico?

A livello estetico, una porta a bilico differisce notevolmente da una normale porta con cerniere tradizionali. Posizionando la cerniera ad una distanza di 4“ dal lato della porta, i 4“ compresi tra quest’ultimo e lo stipite costituiranno la cosiddetta “coda” della porta, che ruoterà verso l’interno se quest’ultima si apre verso l’esterno, e verso l’esterno se la porta si apre verso l’interno. Questa particolarità regala alla porta un movimento fluido ed elegante.

Unico nel suo genere: il movimento di chiusura di una porta a bilico

Le misure di una porta a bilico possono differire notevolmente da quelle delle normali porte con cerniere tradizionali. Una porta a bilico, per esempio, può essere semplicemente molto più grande. Le porte a bilico possono essere non solo molto più alte, ma anche molto più larghe rispetto a quelle con cerniere tradizionali. Esistono porte a bilico larghe più di 4 metri e alte più di 7. Utilizzando la corretta cerniera pivot di alta qualità tutto è possibile.

Porta d’ingresso pivotante alta 7 metri con cerniera pivot System M di FritsJurgens – Progettazione: Gavin Maddock

Oltre a poter essere progettata senza alcuna limitazione a livello di altezza e larghezza, utilizzando la corretta cerniera pivot una porta a bilico può essere facilmente realizzata con pressoché qualsiasi materiale, anche quelli più pesanti. Ciò significa che potrete progettare la vostra porta dei sogni in tutta libertà, senza preoccuparvi della sua realizzazione pratica.

In una normale porta con cerniere tradizionali, tutto il peso dell’anta si trova a gravare sul telaio al quale è incernierata. Invece, grazie ai perni attorno a cui ruota, una porta a bilico è in grado di sostenere pesi ben più importanti; che, attraverso tali perni, si vanno a distribuire sul pavimento. Utilizzando la corretta cerniera pivot, la vostra porta a bilico potrà raggiungere anche il ragguardevole peso di 500 kg.

Installando la corretta tipologia di cerniera pivot, quest’ultima risulterà virtualmente invisibile una volta montata, al contrario di quanto avviene con le cerniere di una normale porta con cardini tradizionali. Ciò significa che, in assenza di qualsiasi elemento di distrazione, il protagonista assoluto della scena torna ad essere il design della porta.

Primo piano di una piastra a pavimento FritsJurgens

Una porta a bilico può essere realizzata con qualsiasi tipo di materiale. L’unica condizione è che le cerniere possano essere integrate all’interno dell’anta, cosa che risulta possibile per pressoché qualsiasi materiale immaginabile, dal legno al vetro e acciaio, passando per il marmo ed il rame.

Porta a bilico in marmo in bagno in marmo – Progettazione: Exceptis Interior Design

Una porta a bilico è la soluzione ideale per un’infinità di situazioni installative, sia in interni che in esterni: portoni per ingressi sontuosi, porte di bagni, pareti pivotanti, doppie ante, pareti armadio e, perché no, anche finestre.

Dotandola delle corrette cerniere pivot, una porta a bilico diventa di facilissima installazione, sia in ambienti di nuova realizzazione che in situazioni pre-esistenti. Una volta integrate le cerniere all’interno dell’anta, il lavoro da svolgere sul posto si riduce a poche semplici operazioni. Rimangono, infatti, da montare solo due piccole piastre, una a pavimento e una a soffitto. Quindi, la porta può essere semplicemente sollevata e posata in opera.

L’installazione di una porta a bilico dotata di cerniere pivot FritsJurgens è un’operazione semplice e rapida

Le porte a bilico non necessitano di un telaio. L’installazione delle cerniere pivot direttamente all’interno dell’anta fa venire meno la necessità di qualsiasi telaio, consentendo alla porta di farsi tutt’uno con l’ambiente che la circonda, che si tratti di interni o di esterni.

Questa porta a bilico “scompare” nella parete – Progettazione: Taouk Architects

Questa porta a bilico “scompare” nella parete – Progettazione: Taouk Architects

La loro naturale indipendenza da qualsiasi tipo di telaio, consente di affiancare più porte a bilico per creare doppie ante o addirittura intere pareti pivotanti.

Parete pivotante in un resort di Jakarta – Progettazione: Linvisibile by Portarredo

Parete pivotante in un resort di Jakarta – Progettazione: Linvisibile by Portarredo

Le porte a bilico possono aprirsi e chiudersi in ambo le direzioni. A seconda della sua ubicazione, della funzione che è chiamata a svolgere e della presenza o meno di un telaio, una porta a bilico può essere in grado di ruotare in una sola direzione, in ambo le direzioni o persino a 360°.

Una porta a bilico è una porta che non richiede l’uso delle mani per essere aperta o chiusa. Naturalmente, si può decidere di dotarla serratura a scatto e maniglie, ma non è necessario farlo. Optando per la corretta cerniera pivot, una porta a bilico può essere aperta e chiusa con il semplice tocco di un dito, o spingendola appena con una spalla o con un’anca. Una caratteristica che rende le porte a bilico la soluzione ideale, per esempio, nei ristoranti, dove i camerieri hanno le mani impegnate con piatti e vassoi; ma anche la scelta perfetta a livello igienico, vista la possibilità di aprirle e chiuderle senza doverle necessariamente toccare con le mani.

Una porta a bilico non deve essere necessariamente aperta usando le mani

Quali tipi di porta a bilico esistono?

Le porte a bilico possono assumere qualsiasi forma e dimensione. Possono essere gigantesche o di normalissime dimensioni, pesantissime o leggere come una piuma; ed essere installate sia in interni che in esterni. Un’altra distinzione che si può fare è quella tra installazione in ambito residenziale e commerciale.

Porte esterne pivotanti

Una porta esterna pivotante è la soluzione ideale per donare a qualsiasi edificio un ingresso sontuoso ed importante. L’ingresso è un po’ come il biglietto da visita di un edificio. Viste le infinite possibilità di design che offre, una porta esterna pivotante può far capire immediatamente a chi la varca cosa aspettarsi dal resto degli interni, evocando una cifra stilistica ben definita.

Una porta esterna pivotante può assumere qualsiasi forma e dimensione. I materiali tra cui scegliere sono davvero un’infinità. Vetro e acciaio, vetro e alluminio, solo acciaio o solo alluminio, o una vastissima gamma di essenze legnose, sono tra i materiali più “gettonati” per la realizzazione di spettacolari ingressi pivotanti. Ed ultimamente, anche le porte rivestite in rame stanno acquisendo sempre maggiore popolarità.

Portone d’ingresso pivotante con cerniera pivot System M di FritsJurgens ¬– Progettazione: Porebski Architects; realizzazione: Cumberland Building; fotografie: Peter Bennetts

Esistono, inoltre, diverse soluzioni in grado di rendere questo tipo di porta completamente impermeabile al vento ed alle intemperie, dotandola di accorgimenti atti a contrastare il passaggio di correnti d’aria e l’infiltrazione di umidità come, per esempio, guarnizioni automatiche sottoporta.

Porte a bilico per interni

Le porte a bilico possono essere agevolmente installate in qualsiasi tipo di ambiente interno. Che si tratti di un’abitazione di nuova realizzazione o di spazi già esistenti, l’installazione resta in tutti i casi assolutamente semplice. Una porta a bilico è la soluzione ideale per bagni, cucine, soggiorni, studi e molte altre situazioni installative interne.

Porta a bilico per interni in vetro e acciaio – Progettazione: Linox by Jens Lammers; fotografie: Bert Demasure

I materiali tra cui scegliere per la realizzazione di una porta a bilico per interni spaziano dal vetro all’acciaio passando per il legno, il marmo e, praticamente, qualsiasi altro materiale immaginabile. Le porte possono essere dotate di telaio o meno, essere singole o doppie, imponenti o di normali dimensioni, estremamente pesanti o leggerissime. Ed anche librerie e pareti pivotanti rientrano tra le opzioni disponibili.

Una “porta” a bilico può trasformarsi persino in una libreria pivotante – Progettazione: Standard Studio

Porte a bilico per ambienti commerciali

Le porte a bilico rappresentano la scelta ideale non solo per gli ambienti residenziali ma anche per quelli commerciali, e si prestano a meraviglia all’installazione in uffici, spa, edifici pubblici come biblioteche, ristoranti, negozi, etc.

Porte a bilico per ambienti commerciali
Progettazione: MVSA Architecten; realizzazione: Harryvan Interieurbouw
Porte a bilico per ambienti commerciali
Porta a bilico in una chiesa – Progettazione: Synecdoche Design, realizzazione: PLY+
Porte a bilico per ambienti commerciali
Porta a bilico in acciaio perforato all’interno di una palazzina di uffici – Progettazione: Architectural Elements
Porte a bilico per ambienti commerciali
Porta a bilico con fotografia storica all’interno di una palazzina di uffici – Progettazione: BuroBulder
Drag over the photos for more

Come installare una porta a bilico

Innanzitutto, si effettua il montaggio del sistema pivot e della cerniera superiore nella parte inferiore e superiore della porta. Quindi, in cantiere si procede all’installazione della piastra a pavimento e di quella a soffitto. A questo punto, non resta che sollevare e posare la porta in opera e regolarne, infine, al millimetro, posizione e movimento.

Il montaggio del sistema pivot e della cerniera superiore all’interno dell’anta è un’operazione che dipende in larga parte dal tipo di materiale con cui si decide di realizzare la porta. Se la porta è realizzata in legno, si provvederà a ricavare nell’anta le apposite fresate seguendo le istruzioni fornite dal manuale di fresatura. Quando, invece, la porta è realizzata in alluminio o acciaio, i sistemi vengono spesso installati all’interno di appositi profili montati all’interno dell’anta.

In cantiere, quindi, non resta che provvedere al montaggio della piastra a pavimento e di quella a soffitto. Il loro posizionamento deve essere definito anticipatamente.

A questo punto, la porta può essere sollevata e posata in opera. Il perno del sistema installato nella parte inferiore dell’anta si va ad inserire nella piastra a pavimento; quello della cerniera superiore va, invece, ad inserirsi all’interno della piastra a soffitto, garantendo la piena stabilità della porta.

Una parte importante dell’installazione è costituita dalla regolazione dell’anta che permette di registrarne al millimetro la posizione.

L’ultima parte dell’installazione è rappresentata dalla regolazione di precisione del movimento della porta. Le cerniere pivot di alta qualità offrono diverse possibilità di regolare il movimento dell’anta con precisione millimetrica, e secondo preferenza: dal soft-close all’ammortizzazione in apertura, alla velocità di chiusura.

En nuestro video de instalación, a continuación, puedes ver el proceso y la facilidad de la instalación..

Il video proposto di seguito illustra l’intero processo di installazione mettendone in risalto la rapidità e la facilità.

Altre caratteristiche di una porta a bilico

Al contrario di quanto avviene con le normali porte con cardini tradizionali, le cerniere installate in una porta a bilico regalano a quest’ultima un’ampia gamma di funzionalità aggiuntive, che garantiscono il pieno controllo sul movimento della porta.

Tra queste troviamo:

  • Soft-close
  • Posizioni di fermo
  • Ammortizzazione in apertura regolabile
  • Velocità di chiusura regolabile
  • Comando “Latch control”

Tali funzionalità dipendono dalla marca della cerniera pivot e dal tipo di sistema di cerniere pivot per cui si opta.

Voglio una porta a bilico—da dove inizio?

Se progettate di installare una porta a bilico nella vostra abitazione o nel vostro locale, la prima cosa importante da considerare è il tipo di porta a bilico che desiderate. Viste le quasi infinite possibilità realizzative, può essere utile rivolgersi ad un architetto o a un designer di interni con esperienza nella progettazione di porte a bilico.

Esistono inoltre, in tutto il mondo, numerosissimi e professionalissimi produttori di porte a bilico. Molti di loro sono specializzati nella realizzazione di determinate tipologie di porta come, per esempio, in legno o in acciaio. Se sapete già quale tipo di porta a bilico desiderate, potete prendere in considerazione la possibilità di contattare un produttore di porte. Se non siete ancora sicuri, potrete trarre ispirazione dalle numerose porte a bilico da sogno già realizzate ai quattro angoli del mondo.

Sono numerosi i brand di cerniere per porte a bilico disponibili sul mercato. La cosa importante da considerare è che una porta a bilico rappresenta un investimento a lungo termine. Ed è, pertanto, fondamentale optare per cerniere pivot di alta qualità per non andare incontro a spiacevoli sorprese come continui interventi di manutenzione o, peggio ancora, malfunzionamenti. Inoltre, trattandosi spesso di porte di grandi dimensioni e pesi decisamente importanti, neppure l’aspetto della sicurezza sarà da sottovalutare.

Se avete bisogno di assistenza o siete alla ricerca del giusto partner per il vostro progetto di porta a bilico, FritsJurgens sarà lieta di assistervi. Non esitate a contattarci per qualsiasi quesito.

FritsJurgens può, inoltre, contare su una vasta rete di partner e rivenditori di fiducia a livello mondiale, che saranno lieti di aiutarvi a trovare il miglior produttore di porte a bilico nelle vostre vicinanze.

Voglio una porta a bilico

Grazie per esserti iscritto.