FritsJurgens – Miglioramento continuo

31 agosto 2021

Miglioramento-continuo

FritsJurgens è sempre al lavoro per garantirvi la massima qualità possibile. Prima di uscire dal nostro stabilimento, i sistemi di cernere pivot FritsJurgens, tutti progettati e realizzati con la massima attenzione per il dettaglio e solo con materiali di altissima qualità, sono sottoposti a test rigorosissimi. É questa la filosofia produttiva che ci permette di creare cerniere che non richiedono alcun tipo di manutenzione: anche dopo 136 anni di uso quotidiano continuano a funzionare in maniera impeccabile, come la prima volta.

Ogni fase del processo produttivo contribuisce in maniera determinante alla qualità del risultato finale. Lasciatevi accompagnare in un interessante viaggio attraverso le varie fasi del processo di produzione delle cerniere System M e System M+ e scoprite da cosa nasce la straordinaria longevità di questi sistemi.

Tabella dei contenuti

FritsJurgens-Choose-stills-05.jpeg

Alloggiamento

Tutte le cerniere pivot FritsJurgens si celano a scomparsa all’interno dell’anta. Per poter essere ospitate all’interno di un’anta di spessore non inferiore a 40 mm, il sistema ed il suo alloggiamento devono avere uno spessore di 32 mm esatti. Il sistema deve essere in grado di sostenere e controllare porte che possono pesare centinaia di chilogrammi ed avere dimensioni estreme. Da qui nasce la sfida di concentrare una tecnologia all’avanguardia e la straordinaria forza che cela in sé all’interno di uno spazio estremamente ridotto.

La longevità del sistema è garantita dall’uso di materiali di materiali di altissima qualità e tecnologie all’avanguardia. L’alloggiamento viene realizzato con l’ausilio di un macchinario creato dalla giapponese Matsuura, noto per la sua precisione millimetrica. Per contenere l’immane forza cui il sistema si trova ad essere sottoposto, l’alloggiamento viene realizzato a partire da un unico blocco di alluminio, minimizzando la presenza di raccordi ed eliminando del tutto quella di guarnizioni onde prevenire qualsiasi perdita o imprecisione.

IMG_7851.jpeg

Alberi a camme

L’alloggiamento cela al suo interno due camme, ottenute anch’esse, per estrusione, da un blocco unico di alluminio. Nessuna parte di esse è sottoposta ad alcun tipo di flessione onde prevenire l’insorgenza di sollecitazioni interne al materiale. La perfetta coordinazione delle camme nel loro movimento rotatorio conferisce alla cerniera tutta la forza di cui può necessitare nelle diverse situazioni d’uso.

IMG_7831.jpeg

Massima resistenza alla corrosione

L’alloggiamento del sistema è realizzato in alluminio anodizzato. Il processo di anodizzazione protegge tutte le superfici dell’alloggiamento, interne ed esterne, andando a formare su di esse uno strato di ossido resistente alla corrosione. Si tratta di una finitura che rende le superfici più rigide e resistenti, preservando dall’usura tutte le parti mobili alloggiate all’interno del sistema. Le cerniere System M e System M+ presentano un’elevatissima resistenza alla corrosione: classe 4 sulla scala da 1 a 4 prevista dallo standard EN 1154 e classe 5 sulla scala da 1 a 5 prevista dallo standard EN1670. Neppure le condizioni d’uso più gravose ed eterogenee sono in grado di influire sul perfetto funzionamento di questi straordinari sistemi.

IMG_7787.jpeg

Pistoni

Massima precisione è la parola d’ordine quando si parla di pistoni e cilindri. Per garantire l’uniforme accumulo di pressione indispensabile per garantire l’assoluto controllo del movimento della porta a bilico, pistoni e relativi cilindri devono operare in perfetta sincronia.

Per contenere l’immensa forza alla quale si trova ad essere sottoposto, il sistema deve poter contare su un cilindro del massimo diametro possibile. Nella sua parte più sottile, i mm di materiale disponibili sono solo 2. Per garantirne la massima uniformità possibile, tutte le forature effettuate sull’alloggiamento sono sottoposte ad accurate misurazioni volte ad assicurarne il rispetto anche della minima tolleranza. Solo nel corso di questo processo, la cerniera viene sottoposta a controlli in oltre 60 punti per verificarne le misure, la robustezza e garantire l’assenza della benché minima ammaccatura. Questi controli permettono di predeterminare il futuro comportamento della porta rendendolo prevedibile in ogni sua sfaccettatura.

La precisione delle dimensioni di foratura e dei cilindri viene misurata e verificata con l’ausilio di tecniche all’avanguardia impiegate anche per il controllo di dispositivi medici come, per esempio, protesi, etc.

FritsJurgens-Choose-stills-01.jpeg

Da dove nasce il movimento pivotante

L’asse verticale di rotazione dei perni rappresenta il cuore della cerniera – è su di esso che si basa l’intero movimento della porta a bilico. Questo asse invisibile basa il suo funzionamento su una serie di profili a camme dai quali nasce la fluidità di movimento dell’anta. L’estremità inferiore dell’asse, costituita dal perno inferior, si va ad inserire all’interno della piastra a pavimento garantendo alla cerniera una portata incredibile, fino a 500 kg. L’uso di materiali di altissima qualità consente ai perni di garantire il perfetto funzionamento del sistema in qualsiasi condizione, anche nelle più gravose.

Perni e profili a camme sono realizzati in acciaio inox temprato per garantire una resistenza ed una longevità senza eguali. L’acciaio viene temprato riscaldandolo ad una temperatura di oltre 1000 °C per poi raffreddarlo bruscamente. L’intero processo viene eseguito in assenza di ossigeno, sotto vuoto, rendendo il sistema completamente impermeabile.

L’impiego di cuscinetti ad aghi garantisce un’agevole ed uniforme distribuzione delle forze permettendo, al contempo, una fluida ammortizzazione dell’anta sia in apertura che in chiusura. L’equilibrata distribuzione del carico di pressione e delle forze che agiscono sulla cerniera permettono di aprire la porta a bilico spingendola semplicemente con la punta delle dita.

IMG_7964.jpeg

Piastre a pavimento

Le piastre a pavimento di cui sono dotati tutti i sistemi di cerniere pivot FritsJurgens sono realizzate in acciaio inox (AISI 420) temprato per sopportare il peso della porta e, trattandosi dell’unica parte visibile dell’intero sistema, per garantirne la completa resistenza ai graffi.

Le boccole di fissaggio della piastra a pavimento si vanno ad inserire in quest’ultimo per soli 8 mm rendendo, così, tutti i sistemi FritsJurgens adatti all’installazione su qualsiasi tipo di pavimentazione, anche in presenza di eventuali impianti di riscaldamento a pavimento. La piastra viene fissata al pavimento anche con l’ausilio di una speciale colla elastica dall’elevatissima resistenza a trazione. La presenza su di essa di speciali cavità agevola l’uniforme distribuzione dell’adesivo rendendone ancor più facile e rapida l’installazione.

IMG_7898.jpeg

Molle

Le cerniere System M e System M+ di FritsJurgens si avvalgono di una speciale tecnologia a doppia molla che consente di incamerare maggiore pressione per garantire la forza desiderata. Visto l’esiguo spazio disponibile, si è deciso di dotare i sistemi di una doppia molla, ciascuna calibrata per sopportare il previsto carico di pressione.

FritsJurgens-Choose-stills-03.jpeg

Energia idraulica – la potenza si traduce in controllo

Perchè limitare la potenza, quando la si può tradurre in controllo? La motion technology sfrutta l’energia idraulica per trasformarla in una fluidità di movimento che consente il pieno controllo della porta. Questo è ciò che rende la tecnologia motion technology unica nel suo genere. Nei sistemi System M e System M+ è proprio la tecnologia motion technology a generare il movimento della porta a bilico; garantendone, al contempo, il totale controllo. Su porte leggere o pesanti, uno straordinario connubio di potenza e controllo assoluto.

Sono i particolari a fare la differenza

Il controllo assoluto sul movimento della porta è garantito in larga misura dalle viti di regolazione. É per tale motivo che tutte le viti utilizzate per il funzionamento dei sistemi sono realizzate internamente. Per poter trovare posto all’interno delle cerniere, queste viti devono avere dimensioni minime mantenendo, tuttavia, intatta la propria resistenza per garantire al cliente la sensibilità necessaria a regolare il movimento della porta con precisione millimetrica.

La filettatura metrica di queste viti è perfettamente uniforme e ne permette una regolazione così accurata da rendere il comportamento della porta completamente prevedibile sotto ogni suo aspetto. L’accurata combinazione tra profondità ed angolazione delle viti fa sì che il sistema possa sempre disporre della quantità e del flusso d’olio atti a garantire la pressione necessaria a conferire all’anta un movimento perfetto.

FritsJurgens-Choose-stills-06.jpeg

Test

L’assemblaggio delle cerniere è realizzato in gran parte a mano da professionisti seri e qualificati così da garantire che il sistema soddisfi, in ogni sua parte, i più alti e stringenti criteri di qualità. Una volta pronti, tutti i sistemi vengono sottoposti a rigorosi test su porta a bilico prima della spedizione al cliente. Nulla è lasciato al caso per far sì che il prodotto tenga fede alla sua promessa di qualità.

FritsJurgens-Choose-stills-02.jpeg

Soluzioni rivoluzionarie per la vostra porta a bilico

Lungo l’intero arco del processo di produzione – dal blocco di alluminio alla realizzazione di un sistema di cerniere a pivot perfettamente funzionante – FritsJurgens compie ogni sforzo per garantire la massima qualità possibile coniugando tecnologie all’avanguardia, materiali di pregio e sapienza artigianale olandese. Giorno dopo giorno, FritsJurgens fa della creazione di soluzioni per porte a bilico che durano una vita la propria mission.

Grazie per esserti iscritto.